Art City 2023

60° DEL CONCORSO ZUCCHELLI 1963-2023

Venerdì 3 febbraio alle ore 18 (con apertura al pubblico dal giorno prima), presso Zu.Art giardino delle arti di Fondazione Zucchelli, si inaugura RIVISITAZIONI, mostra collettiva di tutti i premiati Zucchelli 2022, a cura di Carmen Lorenzetti, organizzata nell’ambito di ART CITY Bologna, a cui la Fondazione partecipa dal 2014. La mostra, che proseguirà fino al 27 luglio con il Patrocinio del Quartiere Santo Stefano, è infatti dedicata a tutti e sei i vincitori del Concorso Zucchelli 2022 (Gabriele Ermini, Luca Campestri, Cecilia Grelli, Samuele Bartolini, Aleksandr Vladimirovič Nuss, Irene Possidente) e alle tre vincitrici di Art Up | Premio della Critica e dei Collezionisti 2022 (Rebecca Ganima Michelini, Letizia Lucchetti, Giulia Mantasia). L’esposizione comprende opere che testimoniano un deciso privilegio accordato alla pittura e al disegno, in linea con gli andamenti artistici a livello globale, e prevede – nelle giornate di ART CITY Bologna – un programma di momenti musicali al pianoforte, che confermano l’inclinazione naturale di Fondazione Zucchelli per la commistione tra le arti.

12 Locandina solo testo e impaginazione RIVISITAZIONI REV.3

RIVISITAZIONI

Mostra dei vincitori del Concorso Zucchelli e di Art Up | Premio della Critica e dei Collezionisti, 2022 | allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna
A cura di Carmen Lorenzetti

Gli spazi di Zu.Art ospitano la mostra dedicata ai sei studenti che hanno vinto il Concorso Zucchelli 2022** e ai tre studenti che hanno vinto Art Up, Premio della Critica e dei Collezionisti 2022***, che si svolge durante Opentour, appuntamento in cui gli studenti mostrano le opere in città. Art Up è organizzato dalla Fondazione Zucchelli in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Le opere degli studenti quest’anno mostrano un deciso privilegio accordato alla pittura e al disegno, in linea con gli andamenti artistici a livello globale. Per quanto riguarda le borse di studio il 1° premio, Premio al Talento è andato a Gabriele Ermini che presenta un dipinto inedito intitolato L’incerto, 2022 e che, con colori acidi che rivisitano la Maniera Moderna e nel contempo la piattezza scintillante degli schermi, imbastisce riferimenti archeologici, rimettendo in campo i giochi con la tradizione di stagioni passate. Il premio residenza di Alchemilla è andato a Luca Campestri per l’opera Errori 01.01.22, 2022, un disegno basato sulla ripetizione e sulla temporalità mediati dal corpo che si fa strumento di esplorazione di questi concetti attraverso un linguaggio alternativo. La Menzione Speciale è andata a Cecilia Grelli che presenta un quadro nuovo: Fanere, 2022, ove riflette sulla pittura in quanto traccia o affioramento, resto di un gesto che rimanda a forme evanescenti e labili che rimangono sulla soglia dell’immagine. La parola fanere del resto deriva dal greco “apparire” ed è la radice del termine fantasma. Samuele Bartolini con l’opera Ruins Party, 2022, rimanda alla costruzione e decostruzione dell’immagine, alla sua perdita in un contesto indistinto tra pittura e scultura. Aleksandr Vladimirovič Nuss con l’opera Aqua mentis, 2022 articola mappe mentali che si sovrappongono in modo efficace e poetico a schemi fisico-geometrici. Irene Possidente con la raccolta di disegni intitolati Armonia invisibile 2020/2022 costruisce una narrazione che lega tempo, affetti e memoria alle scelte di persone che interloquiscono con l’artista in un rapporto relazionale. Per Art Up, Premio della Critica Rebecca Ganima Michelini presenta un recentissimo lavoro intitolato Golem (dormienti), 2022 che segue la ricerca propria della giovane artista dedicata alla disseminazione, all’imprevedibilità e all’instabilità evocativa delle forme. Mescola natura e artificio con delicatezza poetica. Mentre per Art Up, Premio dei Collezionisti Letizia Lucchetti mostra un dipinto intitolato Si rese conto di essere nei guai quando, 2022 dove il titolo che rimanda a una narrazione intima si confronta con una figurazione fiabesca, sintetica ed ironica, che risente di un passato attraversato da diverse matrici formali. Infine Giulia Mantasia che ha vinto Art Up, Premio dei Collezionisti, sezione Grafica, Disegno e Illustrazione, ha scelto un gruppo di disegni che evocano atmosfere fiabesche e sognanti attraversate da narrazioni cupe, malinconiche ed inquietanti.

** Giuria: Lorenzo Balbi, Valerio Deho’, Carmen Lorenzetti
*** Art Up Giuria: Lorenzo Balbi – direttore artistico MAMbo, Marta Papini - curatrice, Marina Forni - collezionista
Art Up partenariato: Fondazione CARISBO, Banca di Bologna

L’incerto, 2022, Acrilico e smalto su tela, 160x160cm

Gabriele Ermini
L’incerto
2022
Acrilico e smalto su tela
160x160cm

Errori 01.01.22, 2021, penna a gel su carta, 100×70 cm

Luca Campestri
Errori 01.01.22
2022
Penna a gel su carta
100×70cm

Fanere, 2022, Tecnica mista su tela, 80x90cm

Cecilia Grelli
Fanere
2022
Tecnica mista su tela
80x90cm

Ruins party, 2022, silicone, struttura in ferro 200cmx300cmx15cm 2

Samuele Bartolini
Ruins Party
2022
Silicone, stampa su pvc, ferro, pigmenti, rame
Dimensioni ambientali (dimensioni della struttura in ferro: 200x300x15cm)

KODAK Digital Still Camera

Aleksandr Vladimirovič Nuss
Aqua mentis
2022
Gesso acrillico, grafite e matita su planisfero
132x76,6cm

Armonia InVisibile,2020 2022, matita e acquerello su carta, 180x180cm

Irene Possidente
Armonia invisibile
2020/2022
Matita e acquerello su carta
180x180cm

Golem (dormienti), 2022, Installazione, materiali vari

Rebecca Ganima Michelini
Golem (dormienti)
2022
Materiali vari
Installazione

Si rese conto di essere nei guai quando, 2022, Olio su tela, 180x160cm

Letizia Lucchetti
Si rese conto di essere nei guai quando
2022
Olio su tela
180x160cm

AI opera Giulia Mantasia Zu.Art per sito

Giulia Mantasia
La scoperta, 2022, Polvere di grafite, pastello nero, carboncino e acrilico bianco, 30x42cm
Back home, 2022, Polvere di grafite, pastello nero, carboncino e acrilico bianco, 22x30cm
Senza titolo, 2022, Polvere di grafite, pastello nero, carboncino e acrilico bianco, 24x32cm
Senza titolo, 2022, Polvere di grafite, pastello nero, carboncino e acrilico bianco, 22x30cm
Little boy, where have you been?, 2022, Polvere di grafite, pastello nero, carboncino e acrilico bianco, 13x21cm
Senza titolo, 2022, Penna nera,13x21cm

Footer_Art_City_23_BN_Positivo
logo Zu art

con il patrocinio di

51-quartiere-santo-stefano-bn-rgb