60° DEL CONCORSO ZUCCHELLI 1963-2023
Fondazione Carlo, Carolina, Bianca e Santina Zucchelli
Ente Morale promotore di Arte e Musica
che premia gli allievi di talento
di Accademia di Belle Arti e Conservatorio di Musica
Giovan Battista Martini, in Bologna

Partecipazione a Art City e Arte Fiera 2024

dal 2 al 4 febbraio 2024

banner-artefiera+zu.art DEF. Parsec 19-01

A febbraio 2024, la Fondazione Zucchelli rinnova la sua missione di sostegno e promozione dei
giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, con il progetto espositivo it rains, it snows, it paints, a cura del collettivo Parsec, che si articola su due sedi nell’ambito di ARTEFIERA e ART CITY Bologna. Le vincitrici e i vincitori del Concorso Zucchelli 2023 e di Art Up | Premio della Critica, dei Collezionisti, degli Artisti e della Grafica/Illustrazione 2023 esporranno le proprie opere d’arte in un contesto artistico di visibilità internazionale.

Fondazione Zucchelli | Zu.Art giardino delle arti
Orari dal 5 febbraio al 25 luglio 2024: da lunedì a venerdì h 9-12 su appuntamento scrivendo a eventi.fondazionezucchelli@gmail.com e durante i concerti estivi in giardino

In collaborazione con Accademia di Belle Arti di Bologna | Corso di Didattica e Comunicazione
dell'Arte e con Roberta Ciancio | Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna e
titolare della Scuola di Piano Suzuki

Filippo Janez Bertoni, Aleksandr Vladimirovich Nuss, Gaetano Palermo, Hernán Paulitti: ecco i
vincitori del concorso “CosmoGiani: un atlante sensoriale”, indetto dal Settore Patrimonio
culturale della Regione Emilia-Romagna nel secondo centenario della morte di Felice Giani, celebre
pittore e decoratore, vissuto tra il 1758 e il 1823 e tuttora considerato uno dei massimi esponenti del neoclassicismo.
L’iniziativa mira a far conoscere l’opera di questo grande maestro a un pubblico ampio e a rileggere i suoi lineamenti attraverso i linguaggi del nostro tempo, coinvolgendo i giovani artisti e
innescando la loro creatività.
L’open call, curata da Cristina Ambrosini, Claudia Collina e Roberto Paci Dalò, è rimasta aperta dal 7 settembre 2023 al 19 gennaio 2024 ed è stata rivolta ad artiste e artisti under 40 che operano nel territorio regionale, senza limiti di nazionalità. I partecipanti sono stati in totale 50, di cui 34 nella categoria “Arti visive”, 11 nellacategoria “Performance”, 2 nella categoria “Sound art”, 3 nella
categoria “Video".

Ruben Xhaferi

In data martedì 5 novembre, in occasione del concerto per pianoforte del Maestro Carles Marín presso il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna, è stato proclamato il vincitore del
Premio Zucchelli per pianoforte 2023 - prima edizione, finanziato da Banca di Bologna.
Il premio è finalizzato a sostenere la formazione artistica degli allievi e delle allieve delle classi di pianoforte del Conservatorio di di Bologna. La costruzione del bando è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra la Prof.ssa Silvia Carrozzino, membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Zucchelli, e il Maestro Patrizia Prati, pianista, entrambe docenti del Conservatorio di Bologna.
A giudicare le audizioni, tutte di altissimo livello, nei giorni 4 e 5 dicembre 2023 nella Sala Bossi del Conservatorio, è stata una Giuria composta dai Maestri Carles Marín, pianista e docente di
Pianoforte all’Accademia Musical Arts di Madrid, Alfonso Soldano, pianista, docente titolare di
cattedra di pianoforte principale al Conservatorio di Bari e Presidente della Fondazione Aldo
Ciccolini di Trani, da Alberto Spano e Luca Baccolini, giornalisti e critici musicali e da Aurelio
Zarrelli, Direttore del Conservatorio di Bologna e Ospite delle audizioni presso la Sala Bossi.

Il Primo Premio del valore di 4.000 euro è stato assegnato a Ruben Xhaferi, che si esibirà in un
concerto solistico, che si svolgerà nella primavera del 2024, e in un concerto per pianoforte e
orchestra, programmato per la fine dello stesso anno in occasione del Concerto biennale di
Premiazione degli allievi vincitori del Concorso Zucchelli.

Ruben Xhaferi nasce nel 2005 a Dolo (VE). Intraprende lo studio del pianoforte a 5 anni e dall’età di 8 anni studia sotto la guida del M° Sandro Baldi. Nel 2015 vince il 1° Premio Assoluto al Concorso
Internazionale Andrea Baldi, in seguito si aggiudica il Primo Premio Assoluto in concorsi pianistici nazionali ed internazionali fino al 2023, anno in cui vince il Primo Premio Assoluto al International Piano Talents Competition di Milano nella categoria fino ai 23 anni. Dal 2023 frequenta i corsi di perfezionamento all'Accademia Chigiana con M° Lilya Zilberstein.

La Giuria ha assegnato anche una Menzione Speciale a Michele Castaldo e una Nota di Merito per la migliore esecuzione del brano d’obbligo a Gian Marco Verdone.

Nato nel 2005, Michele Castaldo frequenta il T.O. al Conservatorio di Bologna. Vincitore di
numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, a 12 anni esegue il concerto K.39 di Mozart e a 16 anni inaugura l’ A.A. 21/22 con il concerto n.2 di Beethoven al Teatro Manzoni di Bologna. Si è esibito come solista in numerose occasioni, tra cui la partecipazione al “Festival Fundación Olivar de Castillejo” di Madrid ed a importanti rassegne a Firenze, Venezia, Lecce, Modena, Ravenna,
Ferrara e Ascoli Piceno.

Gian Marco Verdone, pianista, arrangiatore e compositore poliedrico, ottiene il Diploma Acc. Di I
livello in pianoforte a Cesena con 110 e Lode, ilDiploma dell’Accademia Pianistica di Imola ed il
Diploma Acc. di II livello in Musica per Film a Bologna con 110, Lode e Menzione. Si distingue fin da giovanissimo in diversi concorsi nazionali e internazionali Pianistici (Riccione, Osimo, Camerino) e di composizione per immagini (vince il Premio Vincenzoni 2020, Mercurio d’Argento 2021, Score the World 2022, finalista al GIL di Madrid e al BIFSC di Berlino).

La proclamazione è avvenuta per voce di Jadranka Bentini, Presidente di Fondazione Zucchelli, mentre Alberto Ferrari, Direttore Generale di Banca di Bologna, ha consegnato i tre attestati.

Si ringrazia la Giuria, Banca di Bologna, Reale Collegio di Spagna, Conservatorio di Musica G. B. Martini di Bologna, il Maestro Patrizia Prati e la Professoressa Silvia Carrozzino.

 

Michele Castaldo

Gian Marco Verdone

Si ringrazia

Logo Banca di Bologna

l presidente Jadranka Bentini e il direttore Isa Gambetta
di Fondazione Zucchelli
in accordo con
il Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini
che ha organizzato
il Concerto per pianoforte del Maestro Carles Marín
membro della Giuria del Premio Zucchelli per pianoforte 2023
finanziato da Banca di Bologna
sono liete di invitarLa

In occasione dell'evento concertistico, previsto per martedì 5 dicembre alle ore 19 nella Sala Bossi del Conservatorio di Musica G. B. Martini di Bologna al termine di una Masterclass ivi tenuta dal Maestro Carles Marín, sarà proclamato il vincitore del Premio Zucchelli per pianoforte 2023 - prima edizione, finanziato da Banca di Bologna. La Giuria, presieduta dal Maestro Carles Marín e
costituita dal Maestro pianista Alfonso Soldano, dal Direttore del Conservatorio Aurelio Zarrelli e dai giornalisti e critici musicali Luca Baccolini e Alberto Spano, si esprimerà a seguito delle
audizioni previste per le giornate del 4 e del 5 dicembre 2023.

Il concerto di premiazione del vincitore si svolgerà entro il primo semestre del 2024 e sarà replicato durante il concerto biennale di premiazione dei vincitori del Concorso Zucchelli a inizio dicembre 2024.

Il pianista Carles Marín ha tenuto recital in alcune delle più prestigiose sale da concerto e festival, come il Festival di Salisburgo (Grosser Saal del Mozarteum), Concertgebouw ad Amsterdam, Le Doelen a Rotterdam, Salle Cortot e UNESCO a Parigi, e si è esibito come solista con importanti
orchestre internazionali. Come improvvisatore, trascrittore e compositore spicca la sua «Parafrasi sulla Cavalcata delle Valchirie di Wagner», pubblicata dalla casa editrice Boileau di Barcellona.
Attivo musicista da camera, collabora con un gran numero di artisti, ed è vincitore di numerosi primi premi internazionali, come il miglior solista al Mozarteum di Salisburgo, il Concorso
Pianistico Scarlatti (Austria), il Concours Flame di Parigi, la Yamaha Foundation of Europe. Ha
ricevuto anche il Huygens di Amsterdam per l'eccellenza artistica, oltre ad essere stato premiato in più di quaranta altri concorsi. Attualmente è professore di pianoforte al Musical Arts Madrid (MAM), nonché professore permanente al Sardoal International Piano Meeting. (Portogallo). È anche
membro della facoltà della Miami International Piano Festival Academy.

Domenica 26 novembre 2023 presso l’Opificio Golinelli di Bologna è stata proclamata l'opera
vincitrice tra le tre concorrenti al Premio Speciale Zucchelli 2023, ideate e interpretate da studentesse e studenti dell’Accademia di Belle Arti e del Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna con la supervisione dei docenti Maurizio Finotto (Accademia), Francesco Giomi (Conservatorio) e con l'assistenza di Simone Tacconelli (Videoartista e Motion Graphic Design).

La giuria di esperti, composta da Lorenzo Balbi, Direttore artistico del MAMbo – Museo d’Arte
Moderna di Bologna, Roberto Cima, compositore e violoncellista e Simone Menegoi, Direttore
artistico di Arte Fiera, ha motivato con queste parole la scelta: “Per aver scelto un formato aperto e sperimentale in cui l'opera nasce sotto l'occhio degli spettatori attraverso la stratificazione, il
dialogo e il conflitto tra elementi visivi e sonori, realizzando una composizione che unisce un’attenta ricerca sonora e un uso del video come strumento compositivo in efficace correlazione tra le due
componenti, il Premio Speciale 2023 di Fondazione Zucchelli va a  BSCRZCLL732NN (performers
musica: Antonio Ciaramella, Andrea Fabris, Nicola Venturo; performers video:  Andrea Boschini, Silvia Campostrini, Giulia Costantini, Chiara Vitofrancesco)
”.

BSCRZCLL732NN è un'azione audiovisiva che nasce dall’incontro fra due discipline complementari: l'improvvisazione elettroacustica e la videoarte. Trovando un terreno comune nella pratica
dell'improvvisazione, ogni elemento che appare all'interno dell’opera viene generato sul
momento dai sette performers, ovvero i tre musicisti e i quattro videomakers. L’insieme di questi interventi crea un andamento dinamico collettivo, la cui intensità gestuale viene costantemente sfruttata per intervenire sulla forma in tempo reale.

Si ringrazia l'Opificio Golinelli

E' stato pubblicato il Bando di Concorso Zucchelli 2023 per l'attribuzione di premi, finalizzati a
sostenere la formazione artistica, promuovendone l'eccellenza, a favore degli allievi del
Conservatorio di Musica G.B.Martini di Bologna.

Jadranka Bentini Presidente della Fondazione Zucchelli

Congratulazioni per la sua recente nomina

Storica dell'arte ha ricoperto e in alcuni casi ricopre tuttora vari ruoli tra cui, fra l'altro, di Direttore della Pinacoteca Nazionale di Palazzo Diamanti a Ferrara, direttore della Galleria Estense di
Modena, membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto per i Beni Culturali e Naturali della Regione Emilia Romagna, primo dirigente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
Soprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico, Demoetnoantropologico di Modena e Reggio Emilia e di Bologna, Ferrara, Forlì, Ravenna e Rimini, Direttore della Pinacoteca Nazionale di
Bologna, Direttore del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, Professore a contratto presso l’Università degli studi di Bologna, Facoltà di Economia- Corso di studio in Innovation and Organization of Culture and the Arts ( G.I.O.C.A.), per l’insegnamento di Art Appreciation - Lettura e conoscenza dell’opera d’arte, Presidente dell’Associazione Italia Nostra, sezione di Bologna; dal novembre 2017 a ottobre 2022 per due mandati, ha ricoperto il ruolo di Presidente del
Conservatorio di Musica G.B. Martini di Bologna per nomina del Ministero dell'Università e della ricerca.

L'assegnazione di Art Up 2023 | Premio della Critica, dei Collezionisti, degli Artisti e della Grafica/Illustrazione presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna.

Sabato 24 giugno, nella Corte del Terribilia dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, sono stati
proclamati i vincitori e le vincitrici di Art Up, il riconoscimento ideato nel 2018 da Fondazione
Zucchelli nell’ambito di Opentour, manifestazione organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Bologna al termine di ogni anno accademico con la collaborazione dell'Associazione delle Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea di Bologna Confcommercio Ascom Bologna, per promuovere i nuovi talenti facilitandone il rapporto con il mercato.
- Il Premio dei Collezionisti, di importo pari a 2.000 euro, sostenuto da Fondazione Cassa di
Risparmio in Bologna, è stato assegnato ad Anna Tappari per l’opera "Singing for the corner"
(esposta presso la galleria P420), che sarà acquisita nella Collezione della stessa fondazione.
- Il Premio della Grafica/Illustrazione, sempre sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio in
Bologna e di importo pari a 500 euro, è stato assegnato all’Iraniano Majid Bita per l’opera "Siamo tutti Mahsa Amini" (presentata nell’Ex-Casa del Custode alla Montagnola).
- Il Premio della Critica, di importo pari a 2.000 euro, finanziato da Banca di Bologna, è stato
assegnato a Giuseppe Francalanza per l’opera "Farne a meno, ogni giorno di più" (esposta presso Studio la Linea Verticale) che sarà acquisita dalla collezione di arte contemporanea della stessa banca.
- Quest’anno, Art Up ha visto nascere il nuovo Premio degli Artisti, di importo pari a 1.500 euro,
sostenuto dalla Collezione Falconi Leidi. Ad aggiudicarselo è stato Nicola Galli per il video
"Impressione Liquida" (esposto presso DAS - Dispositivo Arti Sperimentali).
La giuria ha inoltre attribuito quattro menzioni d’onore: per il Premio dei Collezionisti, a Jacopo
Risaliti con l’opera "Hammers" (presentata presso Studio la Linea Verticale); per il Premio della Critica, Matteo Lisanti con l’opera "Vigilants" (presso MarsalaDue); per il Premio degli Artisti, a
Lucia Letizia Perillo con l’opera "Religes" (presso P420); per il Premio della Grafica/Illustrazione, a Meng Zibo per l’opera "Senza Titolo 3" (presso L'Ariete artecontemporanea).
Sono stati proclamati le vincitrici e i vincitori del Concorso Zucchelli 2023, selezionati da una giuria composta da Lorenzo Balbi, Graziella Battaglia e Carmen Lorenzetti all’interno di una rosa
eccezionalmente corposa quest’anno: 66 proposte provenienti da studentesse e studenti
dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.

- Il vincitore di Borsa di Studio per il 1° Premio al Talento è Gianlorenzo Nardi (Biennio Scultura - Arti visive) con la video installazione "Senza Titolo (dedicato al suono di un flauto)".
- Il vincitore della residenza artistica presso Alchemilla a Palazzo Vizzani è Riccardo Bellelli
(Biennio Pittura - Arti visive) per l’opera "Combo perfetta", realizzata con pennarello su lastra di plexiglass.

- La vincitrice di Borsa di Studio per la Menzione Speciale è Camilla Carroli (Triennio Pittura) per il dipinto "Tantalo".
Sono state inoltre assegnate tre ulteriori Borse di Studio a:
- Carlotta Amanzi (Biennio Pittura - Arti visive) per il dipinto olio su tela "Oasi";
- Federico Grilli (Triennio Decorazione) per l’opera scultorea "Alloglotto";
- Tommaso Palmieri (Biennio Fotografia) per il trittico fotografico in bianco e nero "(BO)yz N The Hood #1" tratto da un più ampio lavoro di documentazione sociologica.
Congratulazioni a tutte e a tutti!

La sede storica di Fondazione Zucchelli, in Strada Maggiore 90 a Bologna, è stata riconosciuta dalla Regione Emilia-Romagna con il marchio “Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna”.
Le Fondazione Zucchelli ha ottenuto il marchio rispondendo ai requisiti obbligatori stabiliti dalla legge, e in primis, quello di rappresentare la vita, le tradizioni e i valori del personaggio di chiara fama – in questo caso Carlo Zucchelli – che, nella sua dimensione pubblica o privata, vi ha abitato e svolto la propria attività, e dei suoi eredi per la cui volontà è nata la fondazione nel 1959.
La prima campagna di riconoscimento per l’assegnazione del marchio è stata portata a termine con la Delibera n.283 del 28 febbraio 2023, dando applicazione alla Legge regionale 2/2022
“Riconoscimento e valorizzazione delle abitazioni e degli studi di esponenti del mondo della storia, della cultura, delle arti, della politica, della scienza e della spiritualità”.

Zu.Art giardino delle arti
Esposizioni, concerti, eventi culturali, feste private e aziendali
Vicolo Malgrado 3/2 | 40125 Bologna
Per informazioni e preventivi:
Telefono 0039 051 5870606
eventi.fondazionezucchelli@gmail.com