60° DEL CONCORSO ZUCCHELLI 1963-2023
Fondazione Carlo, Carolina, Bianca e Santina Zucchelli
Ente Morale promotore di Arte e Musica
che premia gli allievi di talento
di Accademia di Belle Arti e Conservatorio di Musica
Giovan Battista Martini, in Bologna

unnamed

Art up 2024 è il riconoscimento ideato nel 2018 da Fondazione Zucchelli per promuovere i giovani talenti che trovano spazio nella manifestazione annuale Opentour organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Bologna.                                                                  Per il Premio, 24 fra gallerie e spazi ospitano 125 studenti del Biennio e dell’ultimo anno del Triennio dell’Anno Accademico 2023-2024.

Alla sua sesta edizione, Art Up 2024 di Fondazione Zucchelli riceve il sostegno economico di Banca di Bologna, Fondazione Carisbo e Collezione Falconi Leidi.

27 giugno  e  4 - 11 - 18 - 25 luglio 2024, ore 21                                                                                              Zu.Art giardino delle arti - Vicolo Malgrado 3/2, Bologna

Dal 27 giugno al 25 luglio 2024, tutti i giovedì alle ore 21, all’interno della suggestiva cornice di Zu.Art giardino delle arti di Fondazione Zucchelli si svolgerà la rassegna International Jazz & Art Performing 5.0 | Cinque incontri artistico-musicali dell’estate 2024.

Giunta alla sesta edizione, la rassegna propone la felice collaborazione con il Dipartimento di Nuovi Linguaggi e Tecnologie Musicali del Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna, ponendo in risalto le eccellenze delle scuole di jazz e di musica applicata ad esso afferenti. Come per gli anni scorsi, anche questa edizione 2024 prevede un programma articolato e stimolante, incentrato sulla valorizzazione di specifici settori degli strumenti musicali jazz e del canto, con la presenza dei migliori talenti dei corsi accademici di I e II livello, il coordinamento di alcuni tra i docenti del dipartimento, e il coinvolgimento di ospiti di livello nazionale e internazionale.

Ruben Xhaferi

In data martedì 5 novembre, in occasione del concerto per pianoforte del Maestro Carles Marín presso il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna, è stato proclamato il vincitore del
Premio Zucchelli per pianoforte 2023 - prima edizione, finanziato da Banca di Bologna.
Il premio è finalizzato a sostenere la formazione artistica degli allievi e delle allieve delle classi di pianoforte del Conservatorio di di Bologna. La costruzione del bando è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra la Prof.ssa Silvia Carrozzino, membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Zucchelli, e il Maestro Patrizia Prati, pianista, entrambe docenti del Conservatorio di Bologna.
A giudicare le audizioni, tutte di altissimo livello, nei giorni 4 e 5 dicembre 2023 nella Sala Bossi del Conservatorio, è stata una Giuria composta dai Maestri Carles Marín, pianista e docente di
Pianoforte all’Accademia Musical Arts di Madrid, Alfonso Soldano, pianista, docente titolare di
cattedra di pianoforte principale al Conservatorio di Bari e Presidente della Fondazione Aldo
Ciccolini di Trani, da Alberto Spano e Luca Baccolini, giornalisti e critici musicali e da Aurelio
Zarrelli, Direttore del Conservatorio di Bologna e Ospite delle audizioni presso la Sala Bossi.

Il Primo Premio del valore di 4.000 euro è stato assegnato a Ruben Xhaferi, che si esibirà in un
concerto solistico, che si svolgerà nella primavera del 2024, e in un concerto per pianoforte e
orchestra, programmato per la fine dello stesso anno in occasione del Concerto biennale di
Premiazione degli allievi vincitori del Concorso Zucchelli.

Ruben Xhaferi nasce nel 2005 a Dolo (VE). Intraprende lo studio del pianoforte a 5 anni e dall’età di 8 anni studia sotto la guida del M° Sandro Baldi. Nel 2015 vince il 1° Premio Assoluto al Concorso
Internazionale Andrea Baldi, in seguito si aggiudica il Primo Premio Assoluto in concorsi pianistici nazionali ed internazionali fino al 2023, anno in cui vince il Primo Premio Assoluto al International Piano Talents Competition di Milano nella categoria fino ai 23 anni. Dal 2023 frequenta i corsi di perfezionamento all'Accademia Chigiana con M° Lilya Zilberstein.

La Giuria ha assegnato anche una Menzione Speciale a Michele Castaldo e una Nota di Merito per la migliore esecuzione del brano d’obbligo a Gian Marco Verdone.

Nato nel 2005, Michele Castaldo frequenta il T.O. al Conservatorio di Bologna. Vincitore di
numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, a 12 anni esegue il concerto K.39 di Mozart e a 16 anni inaugura l’ A.A. 21/22 con il concerto n.2 di Beethoven al Teatro Manzoni di Bologna. Si è esibito come solista in numerose occasioni, tra cui la partecipazione al “Festival Fundación Olivar de Castillejo” di Madrid ed a importanti rassegne a Firenze, Venezia, Lecce, Modena, Ravenna,
Ferrara e Ascoli Piceno.

Gian Marco Verdone, pianista, arrangiatore e compositore poliedrico, ottiene il Diploma Acc. Di I
livello in pianoforte a Cesena con 110 e Lode, ilDiploma dell’Accademia Pianistica di Imola ed il
Diploma Acc. di II livello in Musica per Film a Bologna con 110, Lode e Menzione. Si distingue fin da giovanissimo in diversi concorsi nazionali e internazionali Pianistici (Riccione, Osimo, Camerino) e di composizione per immagini (vince il Premio Vincenzoni 2020, Mercurio d’Argento 2021, Score the World 2022, finalista al GIL di Madrid e al BIFSC di Berlino).

La proclamazione è avvenuta per voce di Jadranka Bentini, Presidente di Fondazione Zucchelli, mentre Alberto Ferrari, Direttore Generale di Banca di Bologna, ha consegnato i tre attestati.

Si ringrazia la Giuria, Banca di Bologna, Reale Collegio di Spagna, Conservatorio di Musica G. B. Martini di Bologna, il Maestro Patrizia Prati e la Professoressa Silvia Carrozzino.

 

Michele Castaldo

La sede storica di Fondazione Zucchelli, in Strada Maggiore 90 a Bologna, è stata riconosciuta dalla Regione Emilia-Romagna con il marchio “Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna”.
Le Fondazione Zucchelli ha ottenuto il marchio rispondendo ai requisiti obbligatori stabiliti dalla legge, e in primis, quello di rappresentare la vita, le tradizioni e i valori del personaggio di chiara fama – in questo caso Carlo Zucchelli – che, nella sua dimensione pubblica o privata, vi ha abitato e svolto la propria attività, e dei suoi eredi per la cui volontà è nata la fondazione nel 1959.
La prima campagna di riconoscimento per l’assegnazione del marchio è stata portata a termine con la Delibera n.283 del 28 febbraio 2023, dando applicazione alla Legge regionale 2/2022
“Riconoscimento e valorizzazione delle abitazioni e degli studi di esponenti del mondo della storia, della cultura, delle arti, della politica, della scienza e della spiritualità”.

Zu.Art giardino delle arti
Esposizioni, concerti, eventi culturali, feste private e aziendali
Vicolo Malgrado 3/2 | 40125 Bologna
Per informazioni e preventivi:
Telefono 0039 051 5870606
eventi.fondazionezucchelli@gmail.com