Presentazione del libro “Francesco Arcangeli. Da Wiligelmo all’informale (quasi un’antologia)”

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
15/11/2016
18:00

Luogo
Zu.Art

Categorie


Martedì 15 novembre, ore 18:00

 

 Presentazione del libro

FRANCESCO ARCANGELI

Da Wiligelmo all’informale (quasi un’antologia) (Ed. Minerva)
a cura di Beatrice Buscaroli

 

Intervengono
Bruno Bandini, Luca Cesari, Vera Fortunati, Davide Rondoni

RIEDIZIONE DI SAGGI INTROVABILI DI FRANCESCO ARCANGELI

15-novembre-beatrice-buscaroli-arcangeli

In questa riedizione di saggi ormai introvabili, o quasi, di Francesco Arcangeli, si è cercato di mantenere una cadenza (da Wiligelmo a Morandi) che possa presentare alcuni testi integri, o lunghe citazioni, divisi secolo per secolo.
Per questa ragione si presenta come una sorta di storia dell’arte che possa condurre il lettore al cuore del pensiero del critico.
Naturalmente incompleta, ovviamente abbreviata rispetto all’iniziale progetto, si ferma all’ultimo testo importante sulla questione informale, tralasciando alcuni testi altrettanto fondamentali, quali il Morlotti, il Moreni, il Burri, le molte “pagine di galleria”, come le chiamò Dario Trento, gli scritti non d’arte e le poesie.

 

Beatrice Buscaroli (Bologna) è docente di Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dopo aver insegnato all’Università di Bologna, sede di Ravenna. È stata direttrice artistica delle collezioni d’arte e di storia della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna dopo aver ricoperto gli incarichi di responsabile del Sistema museale e delle Attività espositive del Comune di Bologna (1998-2004), direttore artistico del Laboratorio per l’Arte moderna e contemporanea del Comune di Vicenza (1998- 2003), commissario per la Quadriennale di Roma (2003-2004). È stata membro del Comitato nazionale per il centenario del Futurismo e siede nel Consiglio Superiore del Ministero per i Beni Culturali. Circa novanta le mostre alle quali ha collaborato sotto il profilo scientifico e oltre cento le pubblicazioni che portano la sua firma, tra le quali si segnalano Carlo Cignani (Electa, 2004), I colori nelle mani (Marietti, 2009), Ricordi via Roma. Arte e vita di Amedeo Modigliani (Il Saggiatore, 2010). Suoi settori di specializzazione sono il Cinquecento, il Futurismo e l’Arte Contemporanea Italiana. È stata curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2009.

 
Per info:
051 4121216
eventi.fondazionezucchelli@gmail.com